"...il più grande alpinista al mondo è quello che si diverte di più" Alex Lowe

sabato 18 giugno 2016

COL DEI BOS_SPIGOLO DEGLI ALPINI

 

In questo Giugno Piovoso trovare e sfruttare una finestra di bel tempo pare un'impresa. Con Alessandro ci proviamo partendo venerdì sera in direzione del Passo di Valparola. Ci accompagna per tutto il viaggio una pioggia incessante, ma proprio sugli ultimi tornanti verso Corvara, la pioggia si placa, e rapidamente spuntano la luna e le stelle. Montiamo la tendina in uno spiazzo erboso tra i larici. Il cielo è ormai completamente sereno e ci gustiamo la bella atmosfera. Infondo siamo qua per questo. Un'alba fredda e tersa ci da il buongiorno! Tracce di neve cadute la sera ricoprono i prati del Passo Falzarego.  Nonostante il freddo e le pareti bagnate decidiamo di anticipare i tempi. Scelta che si rivelerà azzeccata! Optiamo per una via facile, ma tutto sommato bella e divertente per i nostri canoni. Si tratta dello Spigolo degli Alpini che sale all'avancorpo roccioso del Col dei Bos nel gruppo del Lagazuoi. Arrampicheremo per tutta la giornata con pile e giacca a vento. Il panorama sulle dolomiti circostanti è splendido, Antelao, Cinque Torri, Croda da Lago, Torri di Falzarego e Marmolada formano un 360° notevole. Ma ciò che mi commuove è veder finalmente le Dolomiti in gran forma con il Ghiacciaio della Marmolada ancora carico di neve bianchissima, le pareti di roccia spolverate di neve e  sui prati verdi ancora presenti tante chiazze di neve invernale residua. Insomma il panorama è completo nelle forme e nei colori! In questo contesto anche il dovermi massaggiare le falangi insensibili ed intorpidite dal freddo è un piacere. Le ultime torridi e precoci estati avevano tolto dignità a questi luoghi. I tiri di corda (circa 10 in tutto) si susseguono senza troppi intoppi, se non che i primi cumuli nuvolosi non tardano ad arrivare e gli ultimi due tiri li arrampichiamo, a tratti, sotto una neve graupel. Riusciamo ad uscire dalla via prima che la roccia si bagni definitivamente e che i nuvoloni prendano di nuovo il sopravvento.
Il mattino ha in bocca l'oro! In montagna più che mai! Oggi più che mai!

9 tiri, max IV, roccia per lo più buona, nei tratti più ripidi ottima.


 
 la Marmolada in splendida forma ci da il buongiorno

 
i ruderi dell' ospedale militare di Falzarego

 
 le torri di Falzarego

 sulla prima rampa rocciosa


 
 la grande spaccatura che da accesso allo spigolo vero e proprio

 
 sempre Marmolada

 
 cinque Torri e Croda da Lago


 verso lo spigolo

 bellissimo

 

 
 Alle in risalita sullo spigolo

 osservare....e contemplare,..

 si continua

 

 alpinisti sulla via Comici alla Torre piccola di Falzarego

 

in discesa lungo la ferrata Strobel 

 
 Atmosfera cupa sull'Antelao; è ora di scendere

venerdì 17 giugno 2016

Paklenica Climbing Trip


L'Anica Kuk

Il meteo al nord non promette nulla di buono, partiamo quindi per un lungo viaggio verso la Croazia... Destinazione Paklenica!
Qui un tempo stabile e un calcare favoloso ci fanno trascorrere 3 ottimi giorni di arrampicata plaisir.
Sicuramente un luogo da non dimenticare!

Albatros (7a, 340m) sull'Anica Kuk - Klin
Capitan Pelinkovac (6c, 340m) sull'Anica Kuk - Z. Stijena
Senza Pietà (6b+, 200m) sul Debeli Kuk - Stup





Primo giorno: si parte con Albatros, un bel 7a di scaldo!







Placche fantastiche



I tiri finali su rigole



 Sulla cima dell'Anica Kuk



 Piccoli angoli di paradiso 





Secondo giorno: Capitan Pelinkovac, Anica Kuk, Z.Stijena

Roccia commovente 

Lo Stup

Terzo giorno: Capitiamo per caso su "Senza pietà", Debeli Kuk



Calate da Senza Pietà








Uscita effettuata il 28-29-30 Maggio

sabato 11 giugno 2016

Bismantova - Sinergie


Sinergie: via completamente verticale che sfrutta una fessura/diedro fino a una stupenda placca, superata la quale si accede ad un diedro finale da brividi!
Via consigliatissima a tutti gli amanti di Bismantova. Ben chiodata (S2 ma secondo noi possibile percorribile completamente in trad, con qualche tremore sulla placca), su roccia quasi sempre solidissima; a passaggi atletici si alternano passaggi delicati e unici nel loro genere.



Primo tiro, una stupenda fessura 




Secondo tiro (forse 6b+): amazing!



Terzo tiro su placca da interpretare




Quarto tiro, scuola Dulfer