"...il più grande alpinista al mondo è quello che si diverte di più" Alex Lowe

martedì 16 luglio 2013

Presanella: Via Faustinelli alla Parete Nord


Eravamo già stati nel 2011 ad ammirare il versante Nord della bastionata Presanella-Vermiglio, che si slancia verticale dalla borgata di Stavel. Allora avevamo salito il classico scivolo Nord. Torniamo per tentare la "vera" parete Nord di questa bella cima: la via Faustinelli.
Parcheggiamo al Forte dei Pozzi Alti ormai nel tardo pomeriggio e ci incamminiamo di buon passo verso il Rif. Denza. C'è chi sale il sentiero a piedi scalzi dimostrando di aver raggiunto ottimi risultati in questa strana, ma non banale, specialità. Allestiamo la tenda sui prati in riva al lago osservati dalla salita dell'indomani. La partenza è mattiniera ed alle 2.20 risaliamo la morena con ormai diverse cordate che ci precedono. Quando deviamo sulla Faustinelli, davanti a noi resta solo una cordata che devia sulla via della Goulottina quindi attacchiamo la via per primi. L'inizio è su neve ottima a 55°, il rigelo è potente, la via prosegue con una serie di 8 tiri da 55/60 m che ci depositano in vetta. Le pendenze sono sostenute con tratti a oltre 60° su misto, tratti di ghiaccio sottile ma buono che permette una progressione relativamente sicura. Non troviamo soste attrezzate e ci serviamo di spuntoni e viti da ghiaccio. La via è varia e divertente e molto bello è il canale finale che conduce alla cornice di vetta. All'uscita dall'ombrosa parete dopo ore di ravanamento verticale solitario, l'udire il frastuono della folla festante della croce di vettà non ci infastidice più di tanto, anzi...
Non ci resta che intraprendere la lunga discesa sulla via normale per tornare al nostro camping, ora inondato di sole e per questa volta circondato da prati fioriti. Il meritato riposo qui, ora, sembra la cosa più azzeccata...

tempi: 6.5 ore dal Rif. alla vetta, 2.5 ore la discesa sino al Denza


 
 lungo il bellissimo sentiero per il Rif. Denza


campo base da cartolina

 appena superata la crepaccia terminale

 ci raggiunge una cordata



 il profilo della normale verso la sella di Freshfield

il Barba sonnecchia in sosta


 

delicato traverso che porta all'imbocco del diedro finale

guardando in su l'imbocco del diedro...

   
 sulla cornice di vetta all'uscita della Faustinelli
 in vetta alla Presanella


 Dolomti di Brenta e Ortles-Cevedale








 lungo la normale di discesa

l'arrivo di Barba alla tenda

 meritato riposo...

meraviglie della natura: rarissimi esemplari di Lilium Martagon e Giampaolus Lambruscus

Nessun commento:

Posta un commento