"...il più grande alpinista al mondo è quello che si diverte di più" Alex Lowe

domenica 24 marzo 2013

Ritratti: il NonnoCesco



Il compagno che ognuno vorrebbe avere con sé durante le scalate. Di certo per le eccellenti doti alpinistiche, cresciute negli anni in maniera inversamente proporzionale ai capelli rossi. Però sopratutto perché il NonnoCesco ha la grande capacità di assorbire le tensioni, le paure e i malumori che a volte caratterizzano il percorso, in montagna come nella quotidianità. Li ingloba in chissà quale zaino per poi lasciarli andare lontano dalla cordata. Non perde i suoi modi pacati nemmeno tra oscuri crepacci a notte fonda, come nel più assurdo garbuglio di corde, su una via dove sembra che tutto sfugga di mano. Iniziato alla montagna fin da bambino, nei suoi movimenti si percepisce una precoce sicurezza, acquisita in tanti anni passati a giocare con la natura. L'indole da pantofolaio che ha deciso il nome con cui tutti lo conoscono, cela in realtà una persona che pare instancabile. Il Nonno è alpinista, ghiacciatore, rocciatore, camminatore solitario, ciclista, nuotatore, slackliner, indoboarder, docente e conferenziere, groupie ai concerti, filosofo, ingegnere e mangiatore di selvaggina. Il tutto in una stessa settimana, per non dire in una manciata di ore. Pare quasi che la vita di tutti i giorni, dove ogni azione ha i suoi riti e i suoi spazi ben definiti, non sia altro che attesa, a volte malamente ingannata con qualche occupazione più o meno noiosa. Pazientemente, il NonnoCesco aspetta l'occasione di entrare in contatto con l'ambiente selvaggio, l'opportunità di dare sfogo alla sua massima espressione. Quella di uno spirito libero in continua ricerca.  

























4 commenti:

  1. guardare ed imparare...qui c'è il futuro!

    RispondiElimina
  2. se fosse vera metà della roba scritta sarei a posto...

    RispondiElimina
  3. The FORMIGINES MACHINE...

    UNA MACCHINA INFERNALE...
    GRANDISSIMO...

    RispondiElimina