"...il più grande alpinista al mondo è quello che si diverte di più" Alex Lowe

mercoledì 7 marzo 2012

Monte Belvedere, canale Botre



Risale ad ormai due settimane fa quella che ricorderemo non tanto come una bella salita ma piuttosto come una delle più grandi ravanate di sempre. Siamo sempre in zona Abetone, questa volta per salire il facile canale Botre al Monte Belvedere, anticima del Libro Aperto. Un canale che è sempre stato lì sotto agli occhi e che prima o poi dovevamo pur salire.
C'è un caldo terribile e l'intero versante Sud Ovest è spoglio, solcato in mezzo dalla riga nevosa del canale. Fatichiamo troppo per raggiungere la base, girovagando per tre ore nel bosco fitto e ripido con neve schifosa e bagnata. Raggiunto il canale la situazione migliora e, salendo, la neve diventa presto portante. Una lunghissima striscia di neve dura, sempre più esile fin quasi in vetta, immersa in un paesaggio che non sembra proprio invernale, con pendenze crescenti fino a 45° o poco più in uscita.
Dalla vetta pelata al bosco con neve faticosa, da tracciare fino alla macchina, concludiamo in bellezza questa ravanata DOC.

La prima parte del lunghissimo canale

Uscita sull'erba in un clima primaverile

Nessun commento:

Posta un commento