"...il più grande alpinista al mondo è quello che si diverte di più" Alex Lowe

domenica 19 dicembre 2010

M.Giovo_Spiccozzate dall'alba al tramonto

Il freddo e la nevicata di venerdi sera, che ha paralizzato le città di pianura, non ci spaventa, anzi sono garanzia di ottime condizioni invernali del Crinale. Alle 5.30 siamo in viaggio con destinazione Lago Santo. Oggi sono riuniti, dopo qualche tempo, tre tra i ghiacciatori più accaniti degli Alpinistidellambrusco. All'alba l'atmosfera è tersa e la temperatura è -12°. Saliamo agevolmente il canale centrale, abbastanza magro ma con i risalti di roccia e ghiaccio in ottime condizioni che permettono divertenti spiccozzate. Dalla vetta, come sempre, panorama invernale incomparabile. Ci caliamo nel versante della Borra dei Porci e saliamo una variante della via diretta alla croce del Giovo. La giornata è spaziale, peccato finirla qua. Scendiamo nel versante del Lago Baccio dal canale sinistro del Triangolo ed attacchiamo un canale, attualmente senza nome, incassato e ripido che prosegue con linea logica ed elegante sino in cima. Ne percorriamo solo la prima parte, poi ripiegamo verso la Cascata dei Celti nei pressi del Lago Baccio. Lo sviluppo della cascata è circa 20 m con difficoltà 2/2+ , e permette una divertente arrampicata. Nel percorrere il sentiero che dal Lago Baccio porta al parcheggio, siamo accompagnati da gelide sfumature di colori che tingono il tramonto. Giornata intensa, ma che riappacifica fisico, cuore, mente e spirito! Un grazie ai compagni di avventura!!

1_CANALE CENTRALE DEL LAGO SANTO

Il Giampa impegnato sulla cascatella subito sopra il lago

Verso il canale


video
Divertenti spicozzate sui risalti di ghiaccio, oggi in ottime condizioni


Il canale dall'alto


2_DIRETTA ALLA CROCE

Una delle innumerevoli varianti sulla diretta alla croce


Panorama di vetta del M. Giovo


3_ CANALE DELLA SERRA (prima parte)

La logica linea del canale con evidenziati i due tratti chiave della via(difficoltà stimate AD+)

Il primo risalto verticale salito

Il secondo risalto verticale


4_CASCATA DEI CELTI
Il capocordata Joe perfettamente a suo agio si fa strada tra le colate di ghiaccio



2 commenti:

  1. Bellissimo, essendomi perso tutto direi di tornare fuori il prima possibile, tipo il 26!!!

    RispondiElimina
  2. che giornata ragazzi! memorabile!

    RispondiElimina